Government

What can governments do to address the banking crisis, remedy unemployment, poverty and ecological threats, and create conditions for sustainable abundance?

Business

How can time-tested currency innovations such as mutual credit systems help businesses of all sizes deal with cash flow shortages and monetary instability?

Community

What can communities do to leverage their untapped wealth and connect resources that would otherwise remain unused with needs that would otherwise remain unmet?

Research

What can scientific and academic research tell us about how to design and implement more effective and resilient monetary systems?

Currency Proposals

What types of complementary currencies could help us overcome current obstacles to the flourishing of our educational, energy, commercial, and other systems?

Home » Non-English Resources

Qual è il problema con il sistema monetario corrente?

Submitted by on January 29, 2010 – 1:00 pmNo Comment

I nostri sistemi monetari moderni hanno in comune il fatto che consistono di un monopolio nazionale imposto dai governisu un singolo tipo di moneta, creata dalle banche attraverso prestiti legati a tassi di interesse positivi, e che viene naturalmente o artificialmente mantenuta scarsa. Anche se queste particolari caratteristiche  del nostro sistema monetario hanno permesso l’accumulazione di capitale che ha reso possibile l’industrializzazione durante l’era moderna, esse causano anche un certo numero di effetti collaterali nascosti ma dalla vasta portata.

L’uso dell’interesse positivo è responsabile da solo di dirigere (1) la mentalità a breve termine che guida le nostre decisioni economiche, (2) l’incessante urgenza per la crescita economica che alimenta l’iper-consumismo; (3) le crescenti iniquità; (4) l’avidità e la speculazione dilagante che va regolarmente in prima pagina sui mostri media, (5) e l’indebolimento dei legami sociali con l’erosione della comunità. Ho scritto più ampiamente di queste dinamiche nei miei libri, articoli, ed interviste, ma vi invito a leggere una breve panoramica sugli effetti principali dell’interesse per capire in che modo le nostre monete nazionali generano competizione ed erodono la comunità.

Dal Monopolio all’Ecologia Monetaria. Per essere chiaro, il problema non sta nelle nostre valute nazionali e nemmeno nel mero uso dell’interesse, ma nell’uso monopolistico di questo tipo di monete che sono appropriate per certi propositi ma non per altri. Il problema fondamentale con il nostro sistema monetario corrente è che non presenta una diversità sufficiente, e come risultato ostacola e trattiene le nostre energie creative, e ci mantiene intrappolati in un mondo di scarsità e patimento, quando invece abbiamo l’effettiva possibilità di creare una realtà molto differente. Il nostro denaro convenzionale facilità tipi particolari di flussi (commerciali), ma non supporta adeguatamente altri tipi di flussi all’interno delle comunità. Quando viene fornito un spettro più ampio di monete, le persone possono portare a termine più transazioni, permettendo a più persone di soddisfare le proprie necessità ed entrare in relazioni di scambio. Poiché le monete complementari non fruttano interesse e sono emesse a sufficienza, esse incoraggiano la cooperazione tra i partecipanti, e possono controbilanciare alcuni degli effetti collaterali del denaro convenzionale.

La biologa Elizabeth Sahtouris una volta ha chiest: “come sopravviverebbe un corpo se decidessimo che tutto il sangue debba andare al cervello o al fegato, o che certi organi vengano irrorati con sangue a certe condizioni?” Questo è precisamente ciò che sta avvenendo alla nostra economia mondiale sotto una monocoltura di monete nazionali che sono distribuite in base ad un sistema decisionale centralizzato controllato da una manciata di istituzioni finanziarie. Tutto il sangue (dollari, euro, ecc.) viene mandato a specifici organi che vengono riforniti mentre altri (comunità e regioni) vengono spesso fatte morire di fame. Quando non vengono controbilanciate in maniera appropriata dalle monete complementari, si ha la situazione in cui le monete nazionali producono l’embolia (che è l’accumulazione di sangue in un punto del corpo).

L’adozione di valute diversificate è tanto importante per la sopravvivenza dell’uomo quanto lo è la bio-diversità per il destino della terra. Questa non è una metafora. La nostra ricerca scientifica valutata dal lavoro di revisioni di vari colleghi sulle condizioni secondo cui sistemi complessi di flusso sono sostenibili dimostra che i sistemi monetari condividono con gli ecosistemi naturali il bisogno di una maggiore diversità ed inter-connettività. La conclusione: per assicurare tale diversità, abbiamo bisogno di supportare attivamente la circolazione di tipi differenti di monete per diversi propositi. Per promuovere un sistema monetario più sano è necessario l’uso di tre tipi diversi di valuta corrente: 1) una moneta complementare globale a prova di inflazione progettata per stabilizzare l’economia mondiale; (2) monete per l’impresa progettata per controbilanciare gli effetti della carenza di moneta convenzionale durante periodi di crisi economica e contrazione; e (3) monete comunitarie per dare soluzione a una varietà di problemi sociali e rafforzare la fabbrica della società.

Rivisitare i nostri accordi intorno al denaro. La maggior parte delle regole e degli accordi fondamentali che abbiamo intorno al denaro sono state creati secoli fa, in un tempo che era largamente diverso rispetto al nostro, e da un piccolo gruppo di persone coinvolte che si preoccupavano dello stesso insieme di interessi ristretti. Di conseguenza, questi accordi sono male equipaggiati per rendere un buon servizio alle sfide ed agli obiettivi del nostro mondo contemporaneo. Finché il nostro sistema monetario rimarrà un punto cieco alla nostra vista, rimarremo incapaci di alterare la sua forte influenza sul modo in cui pensiamo ed agiamo. non appena acquisiamo un ‘ alfabetizzazione finanziaria, possiamo iniziare ad esaminare la natura e le implicazioni degli accordi monetari in cui inconsciamente partecipiamo. Possiamo cminciare ad identificare le condizioni sotto cui essi servono o non servono i bisogni dei nostri tempi, ed iniziare a cerare accordi che diano un servizio migliore ai nostri bisogni.