Government

What can governments do to address the banking crisis, remedy unemployment, poverty and ecological threats, and create conditions for sustainable abundance?

Business

How can time-tested currency innovations such as mutual credit systems help businesses of all sizes deal with cash flow shortages and monetary instability?

Community

What can communities do to leverage their untapped wealth and connect resources that would otherwise remain unused with needs that would otherwise remain unmet?

Research

What can scientific and academic research tell us about how to design and implement more effective and resilient monetary systems?

Currency Proposals

What types of complementary currencies could help us overcome current obstacles to the flourishing of our educational, energy, commercial, and other systems?

Home » Non-English Resources

Quali sono le principali caratteristiche delle moderne valute correnti nazionali?

Submitted by on January 29, 2010 – 1:30 pmNo Comment

Le valute correnti nazionali

  1. Sono collegate geograficamente ad uno Stato-nazione
  2. Sono scelte da un’autorità centrale quando essa dichiari che un certo oggetto sia l’unico mezzo di scambio accettabile per il pagamento delle tasse (l’unica moneta a corso legale valida per elidere debiti sia pubblici che privati)
  3. sono “monete per decreto giuridico”, create attraverso il debito bancario, ed emesse in numero scarso in quanto “la moneta a debito deriva il suo valore dal sua scarsità relativa alla sua utilità” (Jackson & McConnell Economics.  Sydney: McGraw-Hill, 1988).
  4. e hanno un interesse, una caratteristica che a sua volta:
    • crea una competizione strutturale tra i partecipanti (vedi la Storia dell’Undicesimo Turno) ed
    • incoraggia la pianificazione a breve termine attraverso il “flusso di cassa scontato” (un metodo di valutazione di un investimento, basato sull’attualizzazione, secondo un tasso corretto per il rischio, dei flussi futuri attesi dall’attività in questione – ndt)

Effetti delle valute nazionali correnti:

  • infondono coscienza nazionale attraverso la facilitazione delle interazioni economiche con i propri concittadini a discapito degli stranieri;
  • incoraggiano la competizione e facilitano la concentrazione di ricchezza (che è stata la chiave per catalizzare la rivoluzione industriale);
  • si sono dimostrate sufficientemente flessibili per essere adottate da tutti i paesi (inclusi quelli “comunisti”), indipendentemente dal contesto politico;
  • hanno attratto sia servizi finanziari sofisticati che istituzioni; e
  • sono l’unica moneta accettabile in pagamento di debiti, siano essi pubblici o privati.

Limiti: qui c’è una spiegazione d’insieme del problema con le valute nazionali correnti.